1. Home
  2. Blog
  3. Marketing e comunicazione
  4. Come l'interfaccia di Google agevola il tuo hotel

Google si sta sempre di più trasformando in una nuova e funzionale metasearch

 

I metasearch sono uno strumento sempre più utilizzato dagli utenti per prendere ispirazione per il prossimo viaggio, comparare tariffe e strutture, tanto da essere considerati a volte anche come unico punto di contatto per tutta l’esperienza d’acquisto. Si sta assistendo ad un continuo miglioramento di queste piattaforme che stanno lavorando per diventare sempre più intuitive ed efficaci.

Google, a questo proposito, si sta muovendo lentamente ma in maniera sempre più decisa e visibile per tentare di gestire il processo di acquisto della vacanza direttamente dal suo ecosistema, allineandosi e trasformandosi sempre di più in maniera simile a qualsiasi altro metasearch.

 

Lavorando a lungo su una nuova presentazione grafica dei risultati di ricerca degli hotel online, la piattaforma si presenta oggi con un nuovo design grafico, diverso e molto più efficace alla fruizione.

 

Avviando una ricerca “hotel a -il nome della località-”, nella pagina dei risultati di Google, troviamo il solito box con una mappa contenente le tariffe e un elenco dei primi tre hotel presenti nella località cercata. Cliccando su “altri hotel” in basso, la mappa permette di aprire un ambiente di ricerca e prenotazione del tutto rivisitato. Proprio questa è la novità che Google ha introdotto.

 

Il nuovo design permette di visualizzare le strutture attraverso un sistema a griglia, dove le strutture sono presenti con un’anteprima della propria scheda “Google My Business” e quindi con una fotografia della struttura, prezzo, risultati delle recensioni e l’incipit dei dettagli.

 

La posizione all’interno dei risultati in cui si visualizza la struttura dipende da vari fattori. Questo nuovo design permette, infatti, di filtrare la ricerca secondo vari criteri: prezzo, categoria dell’hotel, promozioni, valutazioni media degli ospiti, servizi disponibili in struttura.

 

Anche la scheda dell’hotel che si apre cliccando sul nome di una struttura risulta rinnovata nel suo complesso, più completa e più gradevole nel design, molto simile a quella dei più famosi metasearch.

 

Oltre ai dettagli che si potevano visualizzare anche precedentemente, come le diverse tariffe per il soggiorno nei diversi canali di vendita, il restyling grafico ha introdotto un box di “riepilogo dell’area” dove viene presentata una valutazione della qualità della posizione dell’hotel e vengono identificate delle attività da fare nelle vicinanze, oltre alle distanze dalle fermate dei mezzi pubblici e aeroporti più vicini.

 

Questo più accattivante cambio di design non è da vedere come un semplice ammodernamento da parte del motore di ricerca più famoso al mondo, potrebbe avere una ricaduta positiva sulle prenotazioni bilanciando i canali di distribuzione, se sfruttato strategicamente da parte degli albergatori.

 

Come farlo?

  1. Essere presenti con una scheda Google My Business completa in tutti i campi anche quelli non obbligatori, in modo che riporti tutti i dettagli e servizi della struttura, aggiornata e arricchita con foto di qualità;
  2. Promuovere la propria tariffa diretta affinché sia presente all’interno dei risultati di comparazione con i prezzi proposti dagli altri portali di prenotazione, integrando la propria booking engine (Attenzione! Si dovrà verificare se il software in uso è riconosciuto come partner d’integrazione autorizzato).
  3. Assicurandosi che le tariffe dirette proposte dal proprio sito web siano competitive con i prezzi presenti sulle varie OTA in cui è presente la struttura.
Ti è piaciuto questo articolo? Rimani sempre aggiornato!
Federica Sartori
Scritto da Federica Sartori

Sono una persona schietta e genuina, sempre sorridente e mi piace portare un po’ della mia personalità in ogni situazione. Le migliori idee e relazioni nascano davanti ad un buon bicchier di vino.

Attenzione!
Per un'esperienza di navigazione completa utilizza il tuo dispositivo in verticale.
Grazie!